You are currently viewing Come togliere il silicone dalle piastrelle

Come togliere il silicone dalle piastrelle

Togliere il silicone dalle piastrelle della propria casa rappresenta un’operazione che ha bisogno di essere svolta con estrema cura.
Vediamo come procedere per ottenere questo particolare tipo di risultato e fare in modo che il risultato finale sia perfetto.

Come rimuovere il silicone dalle piastrelle

Il silicone dalle piastrelle della propria casa rappresenta un elemento tutt’altro che piacevole da vedere.
Oltre a essere poco bello, questo potrebbe causare non poche problematiche a chi vuole avere un pavimento perfetto.

Proprio per tali motivi occorre considerare quali sono le procedure adeguate che occorre svolgere per conseguire un risultato finale perfetto.

Per prima cosa occorre sfruttare dei prodotti che hanno, come obiettivo, quello di rimuovere le tracce di silicone presente nelle pianelle.

Per esempio l’acetone rappresenta una soluzione perfetta per far fronte a questa problematica e quindi fare in modo che il risultato finale sia ottimale.

Basta semplicemente bagnare uno straccio con questa sostanza o con altri prodotti appositi per la rimozione del silicone, i quali possono essere facilmente trovati sul mercato, per poi attendere circa venti minuti.

La sostanza dovrebbe riuscire a sciogliere il silicone, permettendo quindi la sua rapida e futura rimozione, facendo in modo che il risultato finale possa essere ottimale.

Ovviamente bisogna valutare il fatto che questa non è la sola procedura che bisogna svolgere per rimuovere il silicone dalle pianelle.

Il silicone secco e la rimozione

Si possono presentare due situazioni nel momento in cui il silicone entra a contatto con questo tipo di sostanza, ovvero quella per la sua rimozione dalle piastrelle e bisogna ovviamente valutare come procedere successivamente.

In questo caso assume la massima importanza munirsi di spatola e spugnetta in metallo qualora il silicone sia secco.

In questo modo è possibile rimuoverlo definitivamente, tenendo in considerazione il fatto che gli altri residui devono essere rimossi usando un semplice prodotto per la pulizia.

Nel caso in cui il pavimento dovesse essere delicato, occorre solamente procedere con l’uso di prodotti che non graffino o danneggino in modo irreparabile tale superficie.

Ecco quindi che grazie a questo insieme di procedure si ha l’occasione di rimuovere questa prima forma di silicone.

Come rimuovere il silicone liquido

Cosa fare invece se il silicone dovesse essere morbido o liquido?

In questo caso è importante valutare la sua consistenza e prestare la massima attenzione a ogni singolo dettaglio in merito alla sostanza.

In questo modo è possibile scegliere il prodotto che meglio si adatta a tutte le proprie domande senza rischiare di ottenere dei risultati che possono essere tutt’altro che ottimali.

Usando un panno assorbente, infatti, si ha la concreta occasione di rimuovere definitivamente il silicone sciolto, evitando che questo possa essere sinonimo di imperfezioni di ogni tipo.

Inoltre occorre sottolineare come tutta la pianella debba essere pulita con attenzione, facendo in modo che il risultato possa essere definito come ottimale.

Bastano pochi passaggi per raggiungere tale scopo e fare in modo che si possa essere certi che il lavoro svolto sia preciso e piacevole da effettuare, dettaglio chiave da non sottovalutare.

Ecco come fare per rimuovere il silicone dalle piastrelle.